Natale in Tanzania

DIARIO DI VIAGGIO di Anna e Massimo

Siamo arrivati ad Unewa il 22 Dicembre con un preciso obiettivo: trascorrere il Natale nella grande famiglia di Pangea per fare una sorpresa a tutti i nostri bambini.

Prima di partire abbiamo pensato di preparare, grazie ai volontari di Pangea e agli amici adottanti, tanti regalini per i nostri bambini, ma anche di consegnarli in modo sorprendente e inaspettato….ecco allora che con barba bianca e abito rosso si è presentato, per la prima volta, BABBO NATALE in persona!

L’orfanotrofio di Imiliwaha è stato la prima tappa per la consegna dei regali di Babbo Natale: difficile descrivere lo stupore e la felicità visibile nei volti.

Ad ogni bambino è stato consegnato un regalo personale. Questo è stato un momento importante perché ogni regalo aveva un volto, un nome e una personalità. Ogni bimbo si è sentito amato e speciale.

GRAZIE AI DONATORI!

 

La seconda tappa di Babbo Natale è stata la scuola di Unewa: anche qui vedere i bambini sorpresi per il dono di un pallone ci ha resi felici!

Al lavoro!

 

Oltre ai festeggiamenti legati al Natale, il nostro viaggio prevedeva un ricco programma di lavoro con precisi obiettivi:

  • Imbiancare le stanze dell’orfanotrofio
  • Migliorare il metodo di pulizia e le condizioni igieniche
  • Dotare le camerette dei bambini di nuovi materassi, cerate, lenzuola e copertine

Preziose sono state le tante donazioni di pannolini, lenzuola e coperte…grazie a tutti!

 

 

 

 

 

 

Il colore di una stanza racconta molte cose

I lavori di tinteggiatura sono iniziati fin dal nostro arrivo, domenica 23 dicembre, con grande entusiasmo.

Abbiamo trascorso la vigilia di Natale all’opera, ma con il sorriso e la passione…senza dimenticare il prezioso aiuto di Antony!