Viaggio in Tanzania

Primavera 2012 Anche quest’anno alcuni volontari di Pangea hanno speso le loro vacanze in Tanzania per controllare i progetti, verificare lo stato di avanzamento dei lavori, trovare i nostri bambini orfani che vivono in orfanotrofio o frequentano la scuola primaria. I partecipanti al viaggio: Daniela, Emanuela, Elena O., Lino, Claudio ed Elena, tutti volontari vecchi e nuovi, tre amici: Uwe, Nicola e Antonella, accompagnati dal fedele autista Gerard di Dar es Salaam. Ecco il nostro diario:

 

    • GIOVEDÌ 19 – Partenza da Venezia via Doha

 

    • VENERDÌ 20 – Arrivo a Dar es Salaam e partenza subito con 2 auto, arrivo alle 20,30 a Tosamaganga: storica sede del CUAMM.

 

    • SABATO 21 – Pranzo da Fausta e Don Tarcisio alla missione di Ilembula, accolti dalla loro straordinaria cordialità e una ottima tavola imbandita. La sera siamo giunti al convento di Imiliwaha quando ormai era buio.

 

    • DOMENICA 22 – Messa con i bambini della scuola di Unewa. La scuola-convitto di Unewa è il nostro progetto più importante.La costruzione è iniziata a giugno 2009 e lascuola ha aperto i battenti per i primi alunni a febbraio 2011. Ora ospita 135 bambini, tutti a convitto, in tre classi: primina, prima e seconda elementare; 54 bambini sono orfani adottati a distanza: alcuni di loro erano arrivati in orfanotrofio appena nati, ed è una grande soddisfazione averli portati a scuola! La scuola occupa una collina dove sono stati costruiti 3 blocchi da 2 classi, un dormitorio maschile e uno femminile, 2 abitazioni per gli insegnanti, una grande sala mensa, la cucina e le dispense; ci sono poi 2 container per lo stivaggio dei materiali. Il personale è costituito da 6 insegnanti, il direttore didattico e da altre 18 persone tra cuochi, guardiani, addetti alle pulizie e giardinaggio. Tempo stupendo, scuola bella, bambini allegri: siamo stati proprio soddisfatti.

 

    • LUNEDI 23 – MERCOLEDI’ 25

 

Ci siamo divisi i compiti tra orfanotrofio di Imiliwaha e scuola di Unewa: ad Unewa Daniela ed Elena O. hanno fotografato i 54 bambini orfani e raccolto le loro storie, Lino con Nicola e Antonella ha sistemato i due container stivando con ordine tutto il materiale e creando il posto per la dispensa, Claudio ha seguito la logistica e l’organizzazione per portare l’acqua e predisporre l’installazione dell’impianto fotovoltaico, Uwe ha predisposto un programma informatico per la gestione contabile della scuola.Emanuela ed Elena R. hanno trascorso la maggior parte del tempo in orfanotrofio con i bambini più piccoli e suor Stellamaris: ora ci sono solo 34 bambini (ben 35 sono andati\r\na scuola); i bambini hanno età dai 4 mesi ai 4 anni, sono in buona salute e ben accuditi: il personale è finalmente in numero sufficiente;\r\naccanto all’orfanotrofio Suor Stellamaris ha\r\nfatto costruire un pollaio che ora è piena\r\ndi polli, la stalla con 3 vacche da latte e due\r\nvitellini, alcune capre, un maiale, e poi un\r\norto rigoglioso: insomma, è stata proprio\r\nuna bella sorpresa. Sono arrivati 3 nuovi\r\npiccolini: Danieli, Hilmara e Harubu, tutti e\r\ntre di 4 mesi.\r\nGIOVEDÌ 26\r\nViaggio a Lupanga: il dormitorio che ospita\r\ntanti bambini orfani è pieno, Father Dietrich\r\nKayombo oltre all’asilo ora segue una\r\nprimina e una prima elementare: le classi\r\nsono costruite molto bene, e anche il\r\npiccolo laboratorio di analisi mediche che\r\nabbiamo inaugurato in agosto lavora a pieno\r\nritmo..\r\nVENERDÌ 27\r\nGrande festa alla scuola di Ikisa per l’arrivo\r\ndell’energia elettrica grazie a Pangea: alla\r\npresenza delle autorità abbiamo acceso la luce, e poi discorsi, canti, balli e regali .\r\nUna festa in stile africano e gran finale\r\ncon pollo e patatine!\r\nLa scuola statale di Ikisa ha 392 bambini\r\nin 8 classi: una primina e dalla prima\r\nalla settima classe, dove insegnano 9\r\ninsegnanti.\r\nSABATO 28\r\nVisita a Johnny, Esta, Tarsisia, Raimondi\r\ned Imakulata alla scuola Sigrid di\r\nMakambako: i nostri orfani più grandi\r\nsono in questa scuola da settembre\r\ndello scorso anno, frequentano tutti la\r\nsesta classe eccetto Esta che frequenta\r\nla quarta. Che grande emozione\r\nritrovarli così grandi.\r\nDOMENICA 29\r\nUn saluto affettuoso a Fausta e Don\r\nTarcisio e poi sulla via del ritorno verso\r\nDar Es Salam\r\nLUNEDÌ 30\r\nSpese a Dar es Salaam per la nostra\r\nbancarellap\r\nMARTEDÌ 1 MAGGIO\r\nPartenza per l’Italia.\r\nCome ogni viaggio, anche questa andata\r\nin Tanzania ci ha riservato grandi\r\nemozioni, e anche soddisfazione: vedere\r\ni bambini che abbiamo visto arrivare\r\na pochi mesi di vita e in precarie\r\ncondizioni di salute, andare a scuola,\r\nparlare in inglese, essere contenti, ci\r\nha caricati della voglia e della forza per\r\nandare avanti nel nostro progetto.

Seguici su Instagram