Alice ha lasciato l’Italia il 26 giugmo 2014 per trascorrere 6 mesi presso la nostra scuola primaria di Unewa con molti compiti da portare a termine, ma il primo obiettivo è stato imparare la lingua swahili.

Da Alice 3 luglio 2014“Vi scrivo dalle fredde colline di Unewa, dove dopo un lungo viaggio sono approdata domenica scorsa. Finisco ora i compiti di kiswahili, l’insegnante – Stuart- è molto bravo. Al mattino facciamo lezione, nel pomeriggio vado in giro ad improvvisare uno stentato swahili tra le grasse risate dei bambini, prima di cena ripetiamo la lezione del giorno e dopo cena compiti. Tra due settimane dovrei riuscire a comunicare senza scatenare l’ilarità generale Anania è sempre presente e molto attento, ogni pasto si svolge rigorosamente insieme. Mi ha fatto visitare il centro, presentata ai pochi insegnanti ora presenti (la maggior parte è in ferie, torneranno il 12)  e spiegato le attività quotidiane. Martedì mi ha coinvolta nella trascrizione dei voti sulle pagelle, è stato un modo molto carino per inserirmi ed aiutarmi  a socializzare con gli insegnanti.

Ditrika è un sole che si muove tra il vento gelido che soffia quasi ogni giorno. E’ sempre molto impegnata, incontri veloci e di poche parole, ma gentili e d’incoraggiamento. In questi giorni non essendoci la scuola deve occuparsi dei bambini rimasti e dell’orto. La casa dove vivo è bella, sicuramente da riempire e sistemare qua e là, troppo grande per me sola, non sarà facile riabituarsi a così tanto silenzio. Queste sono le prime impressioni, probabilmente qualcosa cambierà e sicuramente con il tempo saranno più intense e ricche di eventi, almeno spero! Ora vi saluto, tra poco il generatore spegnerà le ultime luci rimaste. Un abbraccio